• Comodi
  • Territori
  • Giardini
  • Generazioni
  • Gesti
  • Valuta

Concorso "Abitare bene a tutte le età": i progetti premiati

Concorso "Abitare bene a tutte le età": i progetti premiati

In occasione dell’Incontro cantonale della persona anziana – organizzato dall’Associazione Ticinese Terza Età (ATTE) martedì 11 ottobre – si è svolta la premiazione del concorso “Abitare bene a tutte le età”, promosso da ATTE e dalla Associazione Generazioni & Sinergie con il contributo della Fondazione Ghisletta e giunto alla sua terza edizione. L’edizione 2019 è stata dedicata al tema dell’”abitare”, inteso soprattutto come “luogo di vita”, andando in qualche modo a contrastare quanto sta succedendo attualmente sul mercato immobiliare. Nelle valutazioni della giuria, particolare attenzione è stata data agli aspetti intergenerazionali e ad alcuni parametri della qualità di vita quali l’ubicazione, l’utilizzo degli spazi, la condivisione degli stessi e la gestione dei progetti.
Marcello Martinoni ha fatto parte della giuria, insieme a Giovanni Bolzani, Stefano Cavalli, Piero Conconi e Pietro Martinelli.

Al concorso hanno partecipato nove concorrenti. La giuria ha assegnato il primo premio al progetto la Filanda, realizzato dal Municipio di Mendrisio e gestito dall’Associazione LaFilanda. Il progetto ha convinto la giuria poiché rappresenta il connubio ideale tra i vari criteri del concorso: un luogo di vita intergenerazionale promosso da un’associazione di volontari e ubicato in un centro urbano grazie al recupero di uno stabile storico.
Al secondo posto si è classificato il progetto Residenza “Persempre” di Locarno, promosso da Remo Pedrazzini; un progetto abitativo in cui si cercherà di far convivere più generazioni con una serie di servizi in un quartiere, quello dei Saleggi, in espansione e oggi poco servito.
Al terzo posto si è classificato il progetto L’Angolino di Airolo promosso dall’omonima Associazione che offre un punto di incontro per favorire la socializzazione, confrontarsi e fare nuove amicizie, condividere altre culture, promuovere l’integrazione e sostenere lo scambio intergenerazionale.